5 cose da fare e da non fare nell’arredo – 10 tips for furniture

La bella stagione ci mette allegria e ci ispira, ed ecco che vogliamo subito dare sfogo alla nostra fantasia e creatività, così spesso ci viene voglia di cambiare look alla nostra casa. Che sia di piccole dimensioni o una grande villa, nell’arte di arredare casa si possono commettere degli errori, ci sono però delle linee guide che si possono seguire per non cadere in trappola e per avere un risultato funzionale e in armonia. Di seguito 10 consigli di arredamento, 5 consigli da seguire e 5 errori da non commettere. Siete curiosi di sapere ? Allora iniziamo !

5 Errori da non commettere

errori2

1. Prendere  misure approssimative
Le misure sono importanti, la prima cosa da fare quando si inizia un qualsiasi progetto è proprio quella di misurare gli spazi, e non solo, anche gli arredi e gli ingombri di essi sono importanti. Bisogna prender le misure degli spazi in cui gli arredi andranno collocati, non solo quelle strettamente legate allo spazio che il singolo mobile occuperà, ma anche quelle intorno per capire le proporzioni, in modo da non avere un ambiente sovraccaricato. Quindi munitevi di metro e prendere bene le misure!

[google]

2. Mischiare troppi stili diversi
Avere un unico stile che rappresenta tutta la casa, come un filo conduttore che ci guida tra gli arredi delle camere è l’obiettivo primario. Bisogna quindi decidere lo stile della nostra casa, se moderno o classico. Nonostante tutto ciò, ultimamente mixare gli stili è molto di moda, e se il mix ha il giusto equilibrio e c’è sinergia tra i vari complementi allora il risultato sarà fantastico. Certo che quest’ultima situazione richiede molta abilità nel combinare gli stili differenti, basta poco infatti per esagerare e ottenere un risultato non soddisfacente e incoerente. Quindi fate attenzione nella scelta e nell’uso dello stile.

errori1

3. Scelta dei colori non adatti
I colori sono decisivi nel risultato finale di un progetto d’arredo. Per scegliere il colore giusto da utilizzare non ci sono delle vere regole, ma piuttosto dei parametri di riferimento, che ci possono aiutare nella scelta. Questi sono:

  • Ampiezza
  • Illuminazione
  • Funzionalità

tramite questi si può scegliere la tinta più adatta per ogni ambiente della nostra casa. I parametri riguardano la grandezza della stanza, se è piccola o grande, l’illuminazione, se è ben illuminata dal sole o meno, e dalla destinazione d’uso a cui è destinata. Amplieremo questo discorso in un altro articolo.

[google]

4. La casa come un museo
Arredare casa come un museo, piena di cimeli e opere d’arte , può pure rispecchiare la personalità di qualcuno ma, una casa deve essere prima di tutto abitabile e pratica, una casa-museo certo non può essere comoda. La comodità sarà la caratteristica che più apprezzerete nella vostra casa a lungo andare. Quindi mi raccomando, comodità e praticità deve essere il primo canale di scelta. Se proprio vi piacciono elementi decorativi e importanti, allora riservate una singola camera di rappresentanza a ciò, un ambiente che dovrete curare e ordinare con attenzione.

5. Sottovalutare l’illuminazione
Uno degli errori più comuni che si fanno è non pensare all’illuminazione. Pensiamo che sia superfluo e non mettiamo la giusta attenzione nella scelta dei punti luce. Eppure la luce è uno dei fattori più importanti in una casa, una buona illuminazione crea la giusta atmosfera, valorizza la camera e rende più interessante un ambiente.

5 consigli utili

1. La porta d’entrata
Ricordatevi che la porta d’ingresso è il vostro biglietto da visita. Quindi prestate attenzione allo zerbino di casa, prendetene uno che vi rappresenta, che dica un pò chi siete, una volta scelto,tenetelo sempre in ordine e pulito. Oltre allo zerbino, mettete pure un messaggio di benvenuto o qualcosa di originale per distinguervi.

2. L’ingresso
Per attirare l’attenzione, di chi entra a casa vostra, sono molto importanti i particolari colorati, saltano subito all’occhio. Quindi sono ben accetti i quadri, gli oggetti colorati e i tappeti. Infine una luce calda accoglie in modo piacevole i nostri ospiti. Non dimenticatevi ovviamente di un guardaroba, dove sistemare i cappotti vostri e degli ospiti.

consigli2

3. Elimina gli ostacoli
Lo spazio deve essere utilizzato sempre con molta attenzione, importante è infatti sistemare i mobili senza che questi siano di intralcio, si deve avere un passaggio tra essi che non sia ristretto, ma piuttosto ben comodo .Sarebbe opportuno per questo motivo, studiare la sistemazione dei mobili prima su una planimetria, per studiare bene dove posizionare i mobili mantenendo gli spazi del passaggio, ricordatevi che dovete calcolare almeno 60 cm di spazio, meglio lasciare 80 cm ,che vi permette maggiore libertà e comodità.

4. Arricchisci l’ambiente con piante e fiori
Senza ombra di dubbio un ambiente arricchito di piante e fiori risulta subito molto accogliente e allegro. Infatti l’ospite che entra in un ambiente in cui ci sono piante e fiori si sentirà accolto come un ospite d’onore, o in una camera d’albergo. Quindi mettete fiori freschi sul tavolo o in soggiorno, prendetevi cura delle piante e così dei vostri ospiti.

5. Tessuti, tappeti e cuscini
Nella scelta dei tessuti d’arredo bisogna prestare molta attenzione, devono essere scelti in modo da creare giochi di colore, avremo così più allegria e l’ambiente risulterà  accogliente. se invece volete un ambiente più raffinato , bisogna scegliere le tinte delicate e monocolore. Gli ambienti dedicati alle sere con gli amici invece richiedono un bel tappeto comodo e tanti cuscini colorati , ma soprattutto molto comodi.

consigli3

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Captcha * Il limite di tempo è esaurito. Si prega di ricaricare il CAPTCHA.